logo MyPortal
Inizio pagina Salta ai contenuti

Rivamonte Agordino

Provincia di Belluno - Regione del Veneto


Contenuto

Calendario

Calendario eventi
« Dicembre  2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
             

Recupero forni fusori

LE MINIERE DI VAL IMPERINA

Progetto fabbricato ex forni fusori: primi interventi di recupero

 


NOTIZIE STORICHE:

L'impianto originario dei forni fusori risalente al XVI secolo, ha subito diverse trasformazioni nel corso dei secoli, le più significative delle quali sono: Ø nel 1728/30 i restauri della "fucino al canal"; nel 1786/90 l'aggiunta di nuovi forni su progetto dello Zanchi (1774), progetto che eb-be l'approvazione del Consiglio dei Dieci della Repubblica veneta; nel 1849/51 sotto il governo austriaco ci fu una parziale ricostruzione dei forni esistenti con altri forni a carbone e legna; nel 1898 i forni cessarono la loro funzione a causa della sconvenienza economica della fusione in loco, si preferì infatti trasportare il minerale estratto in altre fonderie; nel 1901 venne smobilitata la macchina soffiante alloggiata nel locale attiguo ai "forni , per far posto ad un impianto di frantumazione della pirite.
Successivamente sul fronte sudovest fu realizzata la grande apertura rettangolare per permettere di entrare nel fabbricato con i "vagoncini" della telefonica, depositando direttamente il minerale all'interno. Nel marzo 1909, a causa di una nevicata di entità eccezionale crollò il tetto a struttura carenata con manto di copertura in scandole di larice e parte del fronte nord-ovest. Nel 1910 furono ricostruite: l'attuale copertura realizzata con capriate in abete e man-to di copertura in tegole marsigliesi; la parte crollata del fronte sud-ovest, in tale occasione gli arconi a tre centri furono realizzati con parametro in c.a. a vista. Il fabbricato dei "forni fusori" furono quindi utilizzati a magazzini e deposito del minerale dal 1898 al 1962, anno di chiusura della miniera. 

Altiforni

L'intervento:

L'intervento di manutenzione ordinaria prevede il ripristino della copertura riproducendo il più fedelmente possibile quella originale e la messa in sicurezza dell'edificio, in modo da permettere al visitatore di questa struttura di osservare da vicino i forni centrali costruiti con pietre squadrate di grosse dimensioni; potrà inoltre risalire la scala in pietra, posta entro "l'abside" a Nord del fabbricato stesso e osservare dall'alto l'imponente impianto monumentale. Questa struttura che è di per sé un Museo sarà resa visitabile in attesa di ulteriori finanziamenti per la prevista realizzazione definitiva del Museo-Mostra permanente dell'Arte Mineraria e Metallurgica.

Via Roma n. 1 - 32020 RIVAMONTE AGORDINO (BL)
P.Iva IT 00149750259
e-mail : rivamonte@agordino.bl.it - PEC: comune.rivamonteagordino.bl@pecveneto.it